Il Rinascimento

Introduzione

Il Rinascimento si sviluppò tra la fine del Medioevo e l’inizio dell’età moderna a partire da Firenze, in un arco di tempo iniziato dalla seconda metà del 1300 circa fino a tutto il XVI secolo, le differenze cronologiche secondo le zone e le discipline furono molte.

Fu un periodo fondamentale per la storia d’Europa dal punto di vista artistico, culturale, scientifico e sociale.

I protagonisti di quest’epoca hanno vissuto il Rinascimento come un’epoca di cambiamento, maturando un nuovo modo di concepire il mondo e se stessi.

La prima corrente fu l’Umanesimo, che si sviluppò a partire dal XIV secolo in ambito letterario, e che durante il rinascimento si perfezionò, cominciando a influenzare per la prima volta anche le arti figurative e la mentalità contemporanea.

Agli albori del Rinascimento, l’ideale di perfezione della classicità “moderna” venne espresso in maniera esemplare dai tre dipinti de La Città Ideale, di autore ignoto, conservati a Urbino, Berlino e Baltimora.


L'età che vola discorre nascostamente e inganna altrui, e niuna cosa è più veloce che gli anni, e chi semina virtù fama raccoglie.
Leonardo da Vinci


Cercare adagio, umilmente, costantemente di esprimere, di tornare a spremere dalla terra bruta o da ciò ch'essa genera, dai suoni, dalle forme e dai colori, che sono le porte della prigione della nostra anima, un'immagine di quella bellezza che siamo giunti a comprendere: questo è l'arte.
<