Donatello

Le fattezze di Donatello

Abbiamo un’idea delle fattezze di Donatello grazie all‘esistenza di alcuni ritratti che lo rappresentano, essenzialmente ispirati dal dipinto dei cinque Maestri del Rinascimento conservato a Parigi, presso il Louvre, di anonimo artista fiorentino.

Nel dipinto, Donatello indossa un turbante scuro, ha la barba grigia e si trova insieme a Giotto, Paolo Uccello, Antonio Manetti e Filippo Brunelleschi. Questa iconografia venne poi ripresa nelle incisioni per l’edizione del 1568 delle Vite di Vasari, e nel ritratto del XVII secolo per la Serie Gioviana.

Probabilmente esiste anche un altro ritratto di un Donatello di mezza età dipinto nella Cappella Brancacci. La figura dell’artista è collocata nell’affresco San Pietro che risana con l’ombra, di Masaccio, prodotto tra il 1425 e il 1427; Donatello sarebbe il personaggio a sinistra di Pietro, con la barba e le mani giunte.

Nello stesso affresco c’è un altro personaggio che alcuni riconducono a Donatello. Si tratta dell’uomo con la barba bianca dietro Pietro, che somiglia al ritratto postumo di Donatello; tuttavia l’età apparente del personaggio dipinto non è coerente con quella che il maestro aveva all’epoca dell’affresco.

Donatello è anche raffigurato in una statua realizzata nell’Ottocento e situata nel Loggiato degli Uffizi di Firenze.

Come è più difficile a 'ntendere l'opere di natura che un libro d'un poeta.
Leonardo da Vinci
Chi poco pensa molto erra.
Leonardo da Vinci

Il Rinascimento

Il Rinascimento si sviluppò tra la fine del Medioevo e l’inizio dell’età moderna a partire da Firenze, in un arco di tempo iniziato dalla seconda metà del 1300 circa fino a tutto il XVI secolo, le differenze cronologiche secon...

<