Michelangelo

Monumento Funebre di Giulio II

Basilica Di San Pietro In Vincoli, Roma
Anno: 1505-1544
Tipo: scultura
Tipo scultura: complesso architettonico con statue
Materiale: marmo

Da "Michelangelo a Roma"

[...] Vaticano, si può ammirare il Cristo della Minerva, a Santa Maria sopra Minerva, il Monumento Funebre di Giulio II con il Mosè in San Pietro in Vincoli, e la tomba di Cecchino Bracci in Santa Maria Aracoeli. Roma custodisce anche i principali capolavori della p [...]

leggi »

Da "Il Mosè e Palazzo Farnese (1542-1547)"

[...] 1545, Michelangelo, con l’aiuto di collaboratori, portò a termine i lavori per il Monumento Funebre di Giulio II, che venne collocato nella chiesa di San Pietro in Vincoli a Roma. La composizione finale del monumento è caratterizzata dall’imponente statua di Mosè, con accanto le statue di Lia [...]

leggi »

Da "Il ritorno dei Medici (1530-1534)"

[...] esosi dalla malattia, nell'aprile 1532 stipulò un nuovo contratto con gli eredi della Rovere per il Monumento Funebre di Giulio II, riducendo ulteriormente il numero di statue a soli sei pezzi. Sempre nel 1532 conobbe a Roma Tommaso de' Cavalieri, con il quale strinse un’intensa e appassionante amicizia testimoniata dai disegn [...]

leggi »

Da "Progetti per la tomba di Giulio II (1513-1516)"

[...] del loro avo, gli eredi della Rovere riproposero a Michelangelo l’incarico per il Monumento Funebre di Giulio II, stipulando un nuovo contratto. Dopo quattro anni di fatiche nell’affresco della Sistina, Michelangelo fu probabilmente entusiasta di dedicarsi alla scultura, sua [...]

leggi »

Altre opere di Michelangelo


L'arte non è una cosa di numeri e di compasso: è soggetta alle passioni, ai pregiudizi, alla voga del dì, alla influenza di alcune piccole circostanze estrinseche e materiali, e a due bisogni umani, che all'apparenza si contraddicono: il bisogno di stupirsi della novità e il bisogno di riposarsi nel consueto.
Camillo Boito


Sì come ogni regno in sé diviso è disfatto, così ogni ingegno diviso in diversi studi si confonde e indebolisce.
<