Michelangelo

Bacco

Museo Nazionale del Bargello, Firenze
Anno: 1496-1497
Tipo: scultura
Tipo scultura: statua
Materiale: marmo
Dimensioni: cm 203

Da "Ingratitudine verso i mecenati"

[...] tista nonostante la sua giovane età. Fu in quel periodo che Michelangelo scolpì il Bacco e la Pietà Vaticana, primi capolavori assoluti che gli diedero fama e notorietà. Eppure, molti anni dopo l’artista raccontò al suo biografo, Ascanio Condivi, che il cardinale Riario [...]

leggi »

Da "Michelangelo a Siena"

[...] Michelangelo, che aveva appena riscosso grande successo a Roma con la realizzazione del Bacco e della Pietà Vaticana. Proprio a causa del grande successo romano, Michelangelo ricevette nello stesso periodo anche altre prestigiose richieste, tra cui la reali [...]

leggi »

Da "Michelangelo a Roma"

[...] i e richiesti artisti dell’epoca. Le prime due opere realizzate a Roma furono il Bacco, oggi conservato al museo del Bargello di Firenze, e la famosa Pietà Vaticana, custodita nella basilica di San Pietro. Subito dopo la realizzazione dei due capolavori, Mich [...]

leggi »

Da "Michelangelo e Firenze"

[...] un’opera di Michelangelo. Al museo del Bargello si possono ammirare  la statua di Bacco, il Tondo Pitti e il non-finito David-Apollo. Nella galleria dell’Accademia, oltre al David vi sono i famosi Prigioni e molte altre sue opere. Agli [...]

leggi »

Altre pagine che parlano di Bacco

Michelangelo pittore Primo soggiorno a Roma (1495-1500)

Altre opere di Michelangelo


Se invece di prendere sul serio l'arte, la prendessimo per quel che è, come intrattenimento, un gioco, una diversione, l'opera artistica guadagnerebbe così tutta la sua ammaliante riverberazione.
José Ortega y Gasset


La Meccanica è il paradiso delle scienze matematiche, perché con quella si viene al frutto matematico.
<